Database Management

Database Management

Il termine database viene comunemente tradotto, in italiano, in "base di dati".
La base di dati, oltre ai dati veri e propri, deve contenere anche le informazioni sulle loro rappresentazioni e sulle relazioni che li legano.

Spesso, ma non necessariamente, una base dati contiene le seguenti informazioni:

  • Strutture dati che velocizzano le operazioni frequenti, di solito a spese di operazioni meno frequenti.
  • Collegamenti con dati esterni, cioè riferimenti a file locali o remoti non facenti parte del database.
  • Informazioni di sicurezza, che autorizzano solo alcuni profili utente ad eseguire alcune operazioni su alcuni tipi di dati.
  • Programmi che vengono eseguiti, automaticamente o su richiesta di utenti autorizzati, per eseguire elaborazioni sui dati.

Database Management

In un sistema informatico, una base di dati può essere manipolata direttamente dai programmi applicativi, interfacciandosi direttamente con il sistema operativo (file system). Tale strategia era quella adottata universalmente fino agli anni sessanta, ed è tuttora impiegata quando i dati hanno una struttura molto semplice, o quando sono elaborati da un solo programma applicativo (si pensi alla struttura in 'directory' di Windows).

A partire dalla fine degli anni sessanta, tuttavia, per gestire basi di dati complesse condivise da più applicazioni si sono utilizzati appositi sistemi software, detti sistemi per la gestione di basi di dati (in inglese "Database Management System" o "DBMS"). Uno dei vantaggi di questi sistemi è la possibilità di non agire direttamente sui dati, ma di vederne una rappresentazione concettuale.

Database Management

L’uso di un DBMS è estremamente importante in quanto permette di garantire, principalmente:

  • L’indipendenza tra i dati e l’accesso ottimizzato ed efficiente ai dati stessi (in molti casi, ad esempio, è necessario non permettere l’accesso simultaneo ad un medesimo dato)
  • L’integrità e la sicurezza dei dati (i dati non devono essere corrotti o corruttibili, e non deve essere possibile modificarli in maniera non autorizzata)
  • Il ripristino da situazioni impreviste (come crash di sistema).

Esistono svariati DBMS commerciali o disponibili e utilizzabili liberamente, fra i quali i più diffusi sono, rispettivamente:

  • Microsoft Access, DB2, Oracle, IBM Informix, SQLServer, tutti proprietari
  • MySQL, Postsgres, SAP/DB, liberamente disponibili per l’uso
Database Management

Latest Tweets

NDPLANET Web Agency

Via Castel Sant'Elia, 11

00191 Roma (RM) - Italia

Tel. 06 3335568 - 06 33219655

Fax. 06 23316432

E-mail

Database Management